circolosarditreviso.it

Conclusa a Treviso la spiedata di maialetto presso il Circolo Amicizia Sarda

Il_contestoIl 21 maggio 2017 alle ore 12.30 tutti i sardi di Treviso si sono incontrati presso il laghetto di prprietà Cazzaro nei pressi di Zero Branco per la ormai tradizionale “Festa di primavera” giunta quest’anno alla 4^ edizione.

L’evento ha avuto pieno successo sotto ogni aspetto, la giornata è stata splendida, ci siamo divertiti stando in compagnia  con  canti e musica tradizionale sarda; il pranzo poi è stato degno delle nostre tradizioni. Il merito va riconosciuto ai collaboratori tutti che si sono prodigati per giorni, a loro va un sentito ringraziamento.

Un ringraziamento anche agli ospiti per la loro fattiva collaborazione, nonché alle Autorità presenti tra i quali rappresentanti del Comune di Treviso e Villorba che hanno espresso apprezzamenti per l’unione e la reciproca collaborazione tra sardi e trevigiani. L’Associazione infatti è frequentata ed apprezzata non solo dai sardi ma dai trevigiani di città e provincia.Autorità

Come noto il porceddu sardo da latte è riconosciuto nella gastronomia italiana e internazionale come un piatto semplice ma aquisito, in particolare se preparato allo spiedo, secondo la antica tradizione dei pastori sardi.

Il nome può cambiare nelle varie zone della Sardegna, nel nuorese lo chiamano porcheddu o procheddu, nella provincia di Sassari polcheddu o poleddu, nel sud Sardegna porceddu o proxeddu, poi c’è chi ha voluto italianizzare il nome chiamandolo porchetto o porcetto. Tanti i modi di dire ma un unico prodotto. Sempre apprezzatissimo, può essere cucinato anche al forno.sa_guttiadura

I nostri collaboratori, il 21 maggio scorso come detto, si sono organizzati fin dal mattino prestissimo con le poche ma necessarie attrezzature: spiedi, legna e lamiere per circoscrivere il fuoco, più uno spiedo supplementare per guttiare o guttiai (gocciolare) il maialetto mentre cuoce; si tratta di far colare sulla carne in cottura delle gocce di lardo fuso prodotte da uno stoppino acceso di tela di lino infilzata su un pezzo di lardo che a sua volta è infilzato sullo spiedo di scorta.Spiedi

Il miglior risultato si ottiene con un maialino da latte di età tra le 5 e le 8 settimane e deve pesare dai 6 ai 10 chili già pulito.

dopo circa quattro ore di lavoro trascorse dai nostri collaboratori presso gli spiedi a girare e guttiare, il maialetto cotto è stato tagliato in porzioni, adagiato su un piatto da portata su un letto di rametti di mirto e servito con verdure fresche e pane carasau, il vino era, ovviamente, cannonau.

maialetti_pronti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.